Acqualagna

Acqualagna Tartufo

Acqualagna, cittadina di 4.500 abitanti situata nei pressi della magnifica Gola del Furlo, è caratterizzata da una tradizione plurisecolare di ricerca, produzione e commercializzazione del tartufo. Chi visita Acqualagna per gustare la dolcezza e il sapore del tartufo, ha la fortuna di sentirsi circondato da uno scenario stupendo costituito dalla Riserva del Furlo, dal territorio dell'Unione Montana del Catria e Nerone.

La bellezza dell’ambiente circostante e l’aroma del tartufo, fanno di Acqualagna un luogo davvero speciale.

Vale la pena visitare il borgo iniziando magari dalle sue chiese (di Santa Lucia, di San Paterniano, della Santissima Annunziata e del Santissimo Sacramento).

A 3 chilometri dal centro cittadino da non perdere l'Abbazia di San Vincenzo al Furlo con pareti affrescate di scuola marchigiana del XV e del XVI secolo, il Palazzo del gusto che vanta un'area espositiva con le tipicità enogastronomiche locali, la casa natale di Enrico Mattei, i siti archeologici e i musei che raccontano la storia di Acqualagna.

Dall'Abbazia di San Vincenzo al Furlo si arriva in breve alla Gola del Furlo, situata lungo il tracciato originario della via Flaminia: un paradiso attraversato dal fiume Candigliano, che si snoda tra alte pareti rocciose con specie floreali rare e protette, come la Moehringia papulosa, pianta cespugliosa perenne, pendente dalle rupi.